Forum Utenti - Associazione Bambino Cardiopatico

Mittente: giovanni
Argomento: cardiopatia congenita
Messaggio: caro Giovanni, sono il papà di un ragazzo con Tgv, operata e rioperata varie volte. nel 2003 dopo l'ultimo intervento, è intervenuto un blocco di secondo grado che ha richiesto il pacemaker. a parte lo scoramento familiare di per sè è un intervento banale che richiede solo successivi controlli per le batterie (che durano diversi anni) e per il buon funzionamento. non entro nel merito dei dati che citi perchè non sono un medico, tuttavia il numero dei battiti notturni registrati dall'holter mi sembra davvero basso. anche nel caso di mio figlio le registrazioni davano il risoltato peggiore durante la notte. volendo vedere la cosa da un punto di vista positivo, il pacemaker infonde una certa sicurezza anche perchè registra tutte le anomalie che intervengono dopo l'impianto. un caro saluto. ciao

Rispondi al messaggio... Nuovo messaggio... Indice