IL CUORE E LA CIRCOLAZIONE PRIMA DELLA NASCITA

Cambiamenti circolatori alla nascita
Alla nascita, quando il cordone ombelicale viene legato, l'attività della placenta cessa, il dotto venoso si costringe e poi si chiude, i polmoni si espandono e cominciano a respirare ed il sangue venoso comincia ad attraversarli in quantità crescente. Il sangue che circola nei polmoni si ossigena prendendo l'ossigeno dall'aria e arriva attraverso le vene polmonari in atrio sinistro. Anche in questa cavità si ha un aumento del sangue che arriva e questo determina la chiusura della valvola del forame ovale, per cui gli atri non comunicano più tra di loro. Inoltre, con l'inizio della respirazione polmonare il quantitativo di ossigeno nel sangue arterioso del neonato aumenta e questo determina la costrizione e poi la chiusura del dotto di Botallo.

Pertanto, nel giro di alcuni giorni le speciali comunicazioni cardiache e vascolari della circolazione fetale si chiudono e si stabilisce il modello circolatorio post-natale.